Prima della Scala, Renzi è già un ricordo: i banchieri mai. Delusione per la Marini: niente sfida con l’albero di Natale

Manca qualcuno, manca qualcuno. Delusione, smarrimento. Il foyer della Scala non è il solito. C’è un senso di vuoto. Si cerca al guardaroba, si guarda bene al bancone del bar, si butta la testa dietro le colonne. “Hai guardato dietro quella tenda?”. Niente, Valeria Marini non si è vista. Dev’essere il periodo: la Marini si […]

L’articolo Prima della Scala, Renzi è già un ricordo: i banchieri mai. Delusione per la Marini: niente sfida con l’albero di Natale proviene da Il Fatto Quotidiano.

Nuoto, Mondiali Windsor 2016: il programma e gli orari di giovedì 8 dicembre. Tutti gli azzurri in gara. Fabio Scozzoli ci prova nei 100 misti

Terza giornata di gare dei Mondiali di vasca corta di Windsor (Canada) con presenza azzurra assai scarna nella vasca nordamericana. Il primo a presentarsi ai blocchetti di partenza sarà Fabio Scozzoli nei 100 misti, galvanizzato dal bronzo nei 100 rana. Specialità che l’emiliano pratica quasi per gioco ma ben si sposa con le sue caratteristiche così affini […]

GLI SCENARI DEL MEDIO ORIENTE

DI FULVIO SCAGLIONE Tra le tante alleanze in crisi in Medio Oriente c’è, adesso, anche quella tra Arabia Saudita ed Egitto. Stiamo parlando di una relazione più che consolidata, di una comunanza di interessi sperimentata nei decenni. Quando i sauditi avevano bisogno di mandare armi ai mujaheddin in Afghanistan, era (anche) Hosni Mubarak a provvederle. […]

Oroscopo Ariete del 08 Dicembre 2016

Oroscopo del 8 dicembre 2016 per i nati sotto il segno dell’Ariete: ipersensibili ma… Ipersensibili e abbastanza suscettibili ma, ugualmente, tutto vi riuscirà! La Luna, infatti, forma un buon aspetto con Venere e il passaggio può scatenare un’attrazione per una persona o per un oggetto e in un modo o nell’altro sarete contenti. Terza decade: […]

L’articolo Oroscopo Ariete del 08 Dicembre 2016 sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Nuoto, Mondiali Windsor 2016: il ritorno di un Fabio Scozzoli di bronzo, magico argento della 4×50 mista femminile e Federica Pellegrini in finale nei 100 sl

Tante soddisfazioni per il tricolore nella seconda giornata dei Mondiali di vasca corta di Windsor (Canada). Pronti, via ed è arravata subito una medaglia per l’Italia ad opera della staffetta 4×50 mista femminile. Silvia Scalia (26″96), Martina Carraro (30″12), Silvia Di Pietro (24″88) ed Erika Ferraioli (23″42) hanno ottenuto l’argento con annesso record italiano in 1’45″38. Eccellente prova […]

Nuoto – Mondiali Windsor 2016 – IL PAGELLONE. Scozzoli e il podio ritrovato. Di Pietro e Ferraioli “Frecce Argento”

FABIO SCOZZOLI 8.5: bentornato campione! Va a prendersi un bronzo iridato a quattro anni di distanza dall’ultimo alloro conquistato in vasca corta, il primo titolo mondiale azzurro della storia ma soprattutto dopo tre anni difficilissimi, tra infortuni, errori, problemi tecnici e fisici. Lo Scozzoli 2.0 parte da qui con una gara d’assalto come quelle che […]

COPPA SUDAMERICANA 2016 AL CHAPECOENSE

DI CLAUDIA CARVALHO BARBUDA NOSTRO CORRISPONDENTE A RIO DE JANEIRO La Conmebol, Confederazione Sudamericana di Calcio, ha deciso di assegnare la Coppa Sudamerica 2016 al Chapecoense, la squadra brasiliana colpita dalla tragedia aerea dello scorso 28 novembre. La squadra brasiliana avrebbe dovuto affrontare nella finale della competizione i colombiani dell’Atletico Nacional; dopo l’incidente avvenuto in […]

Nuoto, Mondiali Windsor 2016: Federica Pellegrini centra la finale col 6° crono. Si va in caccia della medaglia

Altra ottima prova di Federica Pellegrini nelle semifinali dei 100 stile libero della rassegna iridata di Windsor (Canada). La campionessa di Spinea ha raggiunto la finale della gara regina stampando un più che confortante (52″77), sesto crono di ingresso. Una Pellegrini, indietro al passaggio dei 50 metri, abile poi nella seconda parte a risalire la china grazie […]

Feed RSS di lantidiplomatico.it 1970-01-01 01:00:00

di Francesco Erspamer*
 

“Governo di tutti” propone l’immarcescibile.

Lo stesso personaggio che ha fatto una legge elettorale in cui chi ottiene il 40% dei voti prende tutto il potere.

Lo stesso personaggio che ha passato qusi tutte le sue leggi con voti di fiducia.

Lo stesso che solo tre giorni fa sognava una nuova Costituzione approvata da metà dei votanti più uno, con il contributo determinante dei voti esteri e possibilmente tante astensioni.

Se qualcuno gli crede non è un idiota totale (non ne esistono di così idioti): è un fiancheggiatore o un complice.

*Professore all’Harvard University. Post facebook del 7 dicembre 2016

Il GPS geoeconomico dell’America Latina nel mondo che cambia

di Alfredo Serrano Mancilla – RT 
 

La Bolivia si accorda con Argentina e Brasile per la vendita di gas, mentre allo stesso tempo rafforza le relazioni economiche con il Perù. L’Ecuador ha firmato un accordo commerciale con l’Unione Europea. Il Venezuela ha sottoscritto importanti contratti con aziende canadesi e tedesche per lo sfruttamento delle risorse presenti nell’arco minero. Il Nicaragua continua ad avere rapporti con il Fondo Monetario Internazionale, nonostante la relazione strategica stabilita con la Cina per la costruzione del canale. Cuba mantiene eccellenti relazioni con Francia e Spagna. L’Argentina di Macri si aggrappa agli scambi con la Cina per superare le restrizioni esterne. Gli imprenditori paraguaiani vicino a Cartes bramano per entrare nel mercato interno venezuelano. Temer scommette sul consolidamento delle relazioni del Brasile con la Russia. Il Messico è molto più attento a ciò che potrebbe accadere con il nord che alle relazioni con i paesi dell’America Latina. Da parte sua, la Colombia sa che il rapporto con i suoi vicini, Ecuador e Venezuela, è molto più importante di quello che potrebbe instaurare con l’Alleanza del Pacifico. 

 

Di fronte a tali contraddizioni, qualsiasi analisi geoeconomica convenzionale sosterrebbe che i paesi latinoamericani sono impazziti. Ma non è così. Ci troviamo dinanzi a una fase di scissione nel comportamento delle relazioni economiche nella sfera internazionale. Vista la sostenuta contrazione dell’economia globale, ognuno cerca di salvarsi come può. 

 

L’anatomia geoeconomica del mondo è cambiata, di conseguenza anche in America Latina. Esiste oggi uno schema di relazioni economiche che trascende i blocchi e le alleanze politiche del XXI secolo. È importante appartenere all’ALBA-TCP, ma molto più importante è la relazione di scambio commerciale con qualunque altro paese che possa aiutare a guadagnare valuta estera in uno scenario di caduta dei prezzi delle commodities. Questo fenomeno non caratterizza solamente i paesi del blocco progressista, ma si può osservare qualcosa di simile anche nei paesi di segno politico neoconservatore. Per esempio, l’Alleanza del Pacifico presume una direzione congiunta dei presidenti, ma in realtà ognuno avanza per proprio conto senza alcuna coordinazione con gli altri. Un altro buon esempio recente è quello che sta accadendo con la Comunità Andina delle Nazioni. Alcuni anni fa, hanno iniziato la negoziazione blocco a blocco con l’Unione Europea, ma gradualmente è stato smantellato tutto, al punto che ognuno ha preso la propria strada. 

 

In questa nuova era, ogni paese ha intrapreso la propria dinamica d’integrazione individuale-nazionale nel mondo. Nessuno lascia il blocco di integrazione al quale appartiene, ma la priorità è ricercare quanto di meglio si possa raggiungere sullo scacchiere economico mondiale. Va bene stringere patti sia con Dio che con il Diavolo. La differenza è che alcuni vendono la propria sovranità, mentre altri non lo fanno. 

 

Emerge così un nuovo paradigma delle relazioni internazionali in cui vengono diluiti i confini tradizionali delle alleanze politiche, e dove si impone un’altra geoeconomia. La CELAC e l’Unasur, l’ALBA-TCP e Petrocaribe, l’Alleanza del Pacifico, continueranno a essere importanti spazi di convivenza politica, che non spariranno, ma che cominciano a restare subordinati agli interessi economici di ciascun paese con gli altri partner. In arrivo c’è una vecchia-nuova forma individualista e autonoma di relazionassi economicamente con il mondo. 

 

Stiamo entrando in una nuova fase segnata da un crescente darwinismo geoeconomico che non dev’essere letta con un regresso. È parte della metamorfosi che nel processo di riassestamento del modello capitalista globale. Si concentrano le multinazionali; si producono intensi processi di fusione e assorbimento; le grandi potenze si riposizionano sullo scacchiere internazionale; la guerra delle valute si intensifica; appaiono nuove istituzioni finanziarie. Di conseguenza, l’ordine economico globale muta e si trasforma. Dinanzi a questa situazione ogni paese reimposta il proprio GPS ricalcolando nuove rotte geoeconomiche. 

 

(Traduzione dallo spagnolo per l’AntiDiplomatico di Fabrizio Verde) 

L’AUSTRIA RESPINGE LA DERIVA A DESTRA

DI MASSIMO NAVA E’ un bel segnale per l’Europa la sconfitta dell’estrema destra nazionalista, xenofoba e antieuropea. Soprattutto perché arriva da uno dei Paesi piú esposti ai contraccolpi sociali ed economici delle ondate migratorie e da tempo insofferente al sistema dei partiti, i popolari e i socialdemocratici, che per decenni hanno monopolizzato la vita politica […]

VIDEO – Nuoto, Mondiali Windsor 2016: le immagini dell’argento grandioso della 4×50 mista femminile azzurra

Argento mondiale e record italiano. Difficile pretendere di più dalla prestazione delle azzurre della 4×50 mista. Una prova spettacolare in cui tutte e quattro le frazioniste hanno reso al 100%. Riviamo dunque le immagini della splendida medaglia di Silvia Scalia, Martina Carraro, Silvia Di Pietro ed Erika Ferrarioli valsa un secondo posto prestigiosissimo. LE IMMAGINI […]

Moody’s taglia outlook Italia a negativo

NEW YORK – L’agenzia Moody’s rivede al ribasso le prospettive per l’Italia, tagliando l’outlook a ‘negativo’ da ‘stabile’. Lo afferma Moody’s in una nota, confermando il rating ‘Baa2′, due gradini sopra il livello junk, ossia “spazzatura”. A pesare sono i lenti progressi nelle riforme, le cui prospettive sono ulteriormente diminuite con la vittoria del no […]

L’articolo Moody’s taglia outlook Italia a negativo sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Foulard in fiamme mentre cucina: si trasforma in torcia umana davanti ai familiari

CAGLI – Tragedia nella prima serata di martedì 6 dicembre a Cagli in provincia di Pesaro. Un’anziana è morta dopo aver preso fuoco mentre cucinava per colpa del foulard che indossava. “Una torcia umana, terribile”. Questo il commento dei familiari presenti che hanno cercato, invano di salvare la donna. L’incidente è accaduto poco prima delle 20. […]

L’articolo Foulard in fiamme mentre cucina: si trasforma in torcia umana davanti ai familiari sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

M5S, tensione riunione gruppi: “Sì a Italicum chi l’ha deciso?”

ROMA – Un sostanziale via libera al Legalicum con l’obiettivo di andare al voto subito. È questo il principale punto che emerge dall’assemblea congiunta dei gruppi M5S nella quale, tuttavia,nel dibattito non è stato privo di qualche tensione. “Abbiamo Spiegato che ci intessa andare a votare con una legge democratica come sarà quella che uscirà […]

L’articolo M5S, tensione riunione gruppi: “Sì a Italicum chi l’ha deciso?” sembra essere il primo su Blitz quotidiano.